Questo portale utilizza i cookie anche di terze parti per il funzionamento del sito e per raccogliere dati anonimi sulla navigazione.

Proseguendo con la navigazione si acconsente all'uso dei cookie; per negare il consenso, si rinvia all'informativa estesa.


LICEO STATALE 
"LEONARDO DA VINCI"
Scientifico - Classico - Scienze Umane

2 Maggio 2019: quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci

     Nell’ambito delle manifestazioni che il nostro Liceo ha programmato per celebrare il 5° centenario della morte di Leonardo da Vinci, il 2 maggio prossimo, giorno preciso in cui ricorre l’anniversario, sono previsti due incontri di particolare interesse.
     Alle ore 16.30 nella biblioteca dell’istituto, il professor Dionisio Castello intratterrà i partecipanti su Il piacere di Leonardo: cibo, vino, scacchi e …sesso.
     Il professor Castello, docente di Storia dell’Arte, profondo conoscitore dell’opera e della vita di Leonardo, tanto da aver scritto tre documentatissimi romanzi con protagonista il genio vinciano, ci parlerà dei suoi interessi più privati, dei suoi “hobbies”, dei suoi svaghi, nei quali, in ogni caso, innesta le sue grandi qualità di scienziato e di artista.
     L’incontro è l’ultimo appuntamento della stagione 2019 dei Caffè letterari del Liceo.

     Di seguito, alle ore 18,30, nel Planetario della scuola, che riapre dopo necessari lavori di manutenzione straordinaria, l’ing. Andrea Alimenti, presidente dell’Associazione Pontina di Astronomia, ci parlerà di Leonardo “astronomo”, delle sue interessanti riflessioni, degli originali studi e delle geniali intuizioni sugli astri e la natura della Luna.
     Seguirà un’interessante “esperienza immersiva” in quella volta celeste che ha tanto inspirato e affascinato Leonardo e tanti altri uomini e donne di ogni epoca. Oltre all’ing. Alimenti, saranno alcuni studenti del liceo a guidare i partecipanti in un viaggio virtuale tra scienza e miti, un tempo patrimonio culturale condiviso da tutti ma oggi riservato solo a pochi esperti ed appassionati.

      Tutti i cittadini sono invitati a partecipare.